Costiera e mototurismo, opportunità e sostenibilità per sviluppare il turismo sportivo in Costa d’Amalfi

Nei giorni 13 e 14 aprile 2018, a Praiano (SA), presso la sala multimediale del Consorzio Sviluppo Turistico della Costa d’Amalfi, i rappresentanti di una decina di Moto Club della Campania e della Basilicata hanno partecipato ad un workshop dal titolo “Sviluppare il turismo sportivo sul territorio” con l’obiettivo dell’acquisizione di conoscenze e competenze da parte degli organizzatori di eventi turistici.

Gli iscritti al workshop, inoltre, la mattina del 14 aprile, hanno preso parte ad una conferenza con tavolo di lavoro, presso il Comune di Amalfi (SA), dal titolo “Costiera e Mototurismo, opportunità e sostenibilità”, con il coinvolgimento dei portatori d’interesse presenti sul territorio (stakeholder engagement) quali gli operatori economici del settore turistico, le istituzioni locali, le associazioni.

Il corso, organizzato dalla Federazione Motociclistica Italiana con la collaborazione del Co. Re. Campania, è stato condotto dal docente – animatore Valter Borellini, esperto di coaching in contesti organizzativi imprenditoriali e sportivi, Borman Consulting sas, docente della Scuola dello Sport Coni Servizi.

Presenti all’evento il Presidente della FMI, Giovanni Copioli, che ha presentato la Fmi e tutte le attività in cui è impegnata, Il Segretario Generale FMI, Alberto Rinaldelli, Il Presidente della Commissione Turistica e Tempo Libero Nazionale, Rocco Lopardo, promotore dell’iniziativa, che ha illustrato le linee guida del mototurismo Fmi, i numeri elevati di partecipanti agli eventi turistici ed i relativi dati economici di grande spessore, il Coordinatore del Dipartimento della formazione FMI, Antonino Schisano, che ha introdotto e coordinato i lavori, e il Presidente del Co. Re. Campania FMI, Massimo Gambini.

I partecipanti al workshop hanno appreso le nozioni più importanti relativamente alla domanda di turismo sportivo sul territorio, alle tecniche di promozione ed organizzazione delle manifestazioni, alla promozione dell’offerta di servizi turistico/sportivi anche sotto il profilo della sostenibilità ambientale, con lezioni frontali in aula, con momenti di testimonianze e discussioni sulle problematiche riscontrate nell’organizzazione di eventi.

Sono stati formati dei sottogruppi che hanno lavorato separatamente alla proposta di un evento turistico sostenibile in Costiera Amalfitana, dopo una attenta analisi delle Comunità locali e dei territori.

Due relatori, Assunta Rega del Moto Club Salerno, e Roberto Trucillo del Moto Club Delle Ceramiche di Vietri Sul Mare (SA), hanno poi illustrato, la mattina di sabato 14 aprile, alle Istituzioni ed agli operatori economici presenti, la proposta di manifestazione turistica da organizzare in Costa d’Amalfi, in periodo di bassa stagione, opportunità per le Comunità costiere per incentivare il turismo sportivo in maniera sostenibile.

La proposta, che prevede escursioni turistiche in moto, visite guidate a monumenti, oasi naturalistiche, produzioni agricole e laboratori artigiani, esposizione di moto d’epoca, gimkana e momenti di educazione stradale rivolti all’affermazione della sicurezza e legalità, con il coinvolgimento del mondo scolastico, è stata accolta con entusiasmo, riscuotendo il consenso unanime degli stakeholder.

In particolare, il Sindaco di Praiano, Giovanni Di Martino dopo aver rivolto il saluto ai presenti, ha manifestato interesse per l’iniziativa, sottolineandone la ecosostenibilità, all’unisono con il Sindaco di Furore Raffaele Ferraioli e l’Assessore alla Cultura del Comune di Amalfi, Enza Cobalto.

Anche altri due portatori d’interesse presenti all’evento, Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico e della Rete Sviluppo Costa d’Amalfi e Luigi Sommariva, Referente di Legambiente Costiera Amalfitana hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa turistica. In particolare, Andrea Ferraioli ha auspicato che il raduno turistico su due ruote si realizzi al più presto.

Nondimeno, Luigi Schiavo, Presidente Confindustria Alberghi Salerno e Giuseppe Gagliano, Presidente di Federalberghi Salerno hanno manifestato un grande interesse per la presentazione fatta dai relatori che hanno illustrato il progetto, evidenziando i vantaggi per gli albergatori ed in generale per gli operatori economici della Costiera Amalfitana.

Al termine della due giorni di lavori, Giovanni Copioli ha affermato: “Nel corso del convegno tenutosi ad Amalfi abbiamo dimostrato, anche grazie al lavoro svolto dai Moto Club presenti, la sostenibilità del Turismo in moto. Un aspetto fondamentale che tutte le realtà locali del nostro Paese potrebbero sfruttare per attrarre visitatori e che potrebbe portarle a strutturare una maggiore e sempre migliore ricettività per i motociclisti. L’incontro è stata un’ottima occasione di confronto con gli operatori economici del territorio con i quali continueremo a collaborare”.

Rocco Lopardo, visibilmente soddisfatto dell’esito del workshop ha dichiarato: “Il convegno di sabato ha rappresentato un’occasione per mettere a conoscenza le realtà di questo territorio relativamente a tutta l’attività turistica FMI. Abbiamo spiegato i nostri progetti e i nostri obiettivi, mettendo in particolare rilevanza l’indotto generato dagli eventi turistici federali. Inoltre, è stata illustrata la nostra visione di un mototurismo sostenibile, che possa soddisfare le esigenze sia degli operatori economici che dei motociclisti stessi”.

Massimo GambiniFondamentale opportunità di condivisione tra i nostri organizzatori e gli operatori economici del territorio, una sinergia che proseguirà anche dopo questa  due giorni di lavoro con l’organizzazione di eventi all’interno dei quali ci saranno iniziative di Educazione alla Sicurezza Stradale”