Trofeo delle Regioni FMI 2019 in Calabria

Positiva partecipazione del mototurismo campano al Trofeo delle Regioni FMI 2019 in Calabria

I mototuristi campani, giunti in 53 a Pizzo Calabro (VV) – 33 conduttori e 20 passeggeri – hanno contribuito, con la loro partecipazione e con la realizzazione di un superlativo stand enogastronomico, alla grande affermazione del Trofeo delle Regioni 2019, manifestazione mototuristica che mette in “competizione” i Co. Re. delle Regioni italiane, giunta quest’anno alla seconda edizione.

L’evento, nato dalla volontà di Rocco Lopardo, Presidente della Commissione Turistica e Tempo Libero nazionale della Federazione Motociclistica Italiana per far crescere la qualità delle manifestazioni turistiche federali e per cementare l’unione e la solidarietà tra i Comitati Regionali, ha fatto registrare un “boom” di iscrizioni con 930 mototuristi provenienti da 17 regioni.

La rappresentanza della Campania, capitanata da Franco Mastroianni, presidente del Co. Re. Campania, e dal consigliere Domenico Terracciano, nonché da Roberto Trucillo, membro della Commissione Turistica e Tempo Libero nazionale, con un ritrovato spirito collaborativo, dopo diversi giorni caratterizzati da impegno di tempo e risorse, è riuscita ad allestire uno stand enogastronomico di tutto rispetto, con un’apprezzata varietà di prodotti tipici campani.

Lo stand è stato preso letteralmente d’assalto dai mototuristi, dai cittadini di Pizzo e dai turisti anche stranieri, che hanno potuto degustare prodotti dell’eccellenza locale quali la mozzarella di bufala e il provolone del monaco, il casatiello napoletano e i pomodorini del piennolo, la pastiera di grano e i classici babà bagnati col rum, tanto per citarne alcuni, potendo apprezzare, inoltre, la coinvolgente simpatia e la virale allegria della gente campana.

La manifestazione ha fatto registrare la vittoria dei mototuristi provenienti dalla Regione Piemonte nella classifica per partecipazioni e dalla Regione Abruzzo in quella dedicata alla qualità degli stand. I piemontesi, giunti numerosi in Calabria, hanno fruito del coefficiente K che ha moltiplicato il numero degli iscritti in base alle regioni attraversate, mentre gli abruzzesi hanno raccolto consensi con l’allestimento di una griglia da campo su cui hanno cucinato sulla brace gli arrosticini.

Il movimento mototuristico della Campania non è riuscito, quindi, a prevalere nelle classifiche ufficiali della manifestazione, ma ha ottenuto, comunque, una buona affermazione – testimoniata dal numero di persone che hanno fatto visita allo stand – ed una grande visibilità, nella manifestazione motociclistica clou della stagione mototuristica della FMI.

Questi riscontri positivi testimoniano la vivacità del mototurismo campano e il buon inizio dell’azione di “governo” del nuovo Comitato Regionale, eletto nel mese di luglio 2019, che, nello spirito di “prossimità” con i Moto Club della regione, sta rispolverando i valori dell’amicizia e della solidarietà e in questi pochi mesi di attività è già riuscito a stimolare la voglia di fare aggregazione e di partecipare agli eventi dei mototuristi campani.

Una sola regione poteva vincere classificandosi al primo posto nelle classifiche della “competizione”. Tutte le delegazioni regionali che hanno partecipato hanno comunque vinto, perché hanno partecipato ad un evento meraviglioso che ha consentito loro di stare insieme in amicizia, condividere le bellezze paesaggistiche e le tradizioni culturali e popolari della Calabria, degustare le specialità enogastronomiche di varie regioni italiane.